Acqua e stagione fredda: tutti i consigli per combattere l’influenza con l’idratazione

Home/Articoli/Acqua e stagione fredda: tutti i consigli per combattere l’influenza con l’idratazione
idratazione per combattere l'influenza

Settembre 26, 2020

Categoria: Articoli

Tutti Gli Articoli

Con l’arrivo della stagione fredda, spesso ci si dimentica di bere abbastanza acqua. Mantenere la giusta idratazione quando fa caldo è facile: sopra i 20° C il nostro corpo è molto più ricettivo agli stimoli della sete, e un bel sorso di acqua ghiacciata può dare sollievo anche nelle giornate più torride.

Tutto ciò si complica quando le temperature scendono e le giornate si fanno più corte: non è certo un clima che induce a bere acqua fresca! Anche senza lo stimolo costante della sete, però, il nostro corpo ha comunque bisogno di assumere una quantità d’acqua sufficiente per garantire la corretta idratazione.

Come si può mantenere la buona abitudine di bere tanta acqua anche nelle giornate più fredde e piovose? Ecco qualche utile suggerimento che dimostra come l’acqua da bere non solo aiuti l'idratazione, ma è anche un efficace mezzo per contrastare le malattie.

Bere acqua aiuta il sistema immunitario

Con la fine dell’estate, arriva la tanto detestata stagione dell’influenza. C’è chi passa indenne questo momento, mentre altri si ritrovano tormentati da fastidiosi malanni. 

Forse non sapevate che la disidratazione può giocare un ruolo chiave nell’indebolimento del sistema immunitario: senza il corretto apporto di acqua, infatti, il nostro corpo non riesce a svolgere efficientemente tutte le funzioni necessarie all’organismo per rafforzarsi, e in questo modo i germi e i batteri possono creare non pochi problemi alla nostra salute.

Bere acqua diventa un gesto di vera e propria protezione contro la tanto temuta influenza, e può contribuire a creare un sistema immunitario di ferro anche durante i periodi di picco, naturalmente senza trascurare tutti gli altri accorgimenti contro le malattie come vaccini e medicinali.

idratazione per combattere l'influenza

Il tè caldo: un aiuto contro sete e freddo

Sta di fatto che bere acqua fresca quando fuori servono sciarpa e cappotto può non essere molto appagante. Per questo motivo è possibile “ripensare” come si assumono i liquidi, ricorrendo a un metodo semplice ma efficace per contrastare il freddo rimanendo idratati.

Stiamo parlando del tè caldo, una bevanda che si può trovare in diverse variazioni e che aiuta a rilassarsi e a concentrarsi mentre si assume la giusta quantità di acqua. 

L’aggiunta delle miscele necessarie per il tè, infatti, non altera le proprietà benefiche dell’acqua e, a patto che si usi poco o niente zucchero, è la bevanda perfetta anche per chi segue una dieta in particolare. Basta trovare il proprio gusto preferito e il gioco è fatto: una o due tazze di tè al giorno contribuiranno a mantenere il proprio corpo ben idratato e in forma.

Acqua e limone: tutte le proprietà benefiche

Chi non ha sentito parlare almeno una volta del binomio acqua e limone? Per un motivo o per l’altro, l’abitudine di aggiungere una fetta dell’agrume a un bicchiere di acqua tiepida si ritrova in diverse diete, soprattutto quelle detox per alleggerire e purificare l’organismo da sostanze nocive.

Può sembrare strano, ma aggiungere frutta e verdura all’acqua è veramente salutare e può anche aiutare a consumare più liquidi senza fatica. 

Se il freddo non vi spaventa, potete sempre ricorrere alla solita acqua con ghiaccio e limone, ma il massimo per la stagione fredda è unire a un po’ di acqua tiepida limone o del cetriolo, entrambi importantissimi per aiutare la diuresi, espellendo così tutte le tossine che la fatica, il lavoro e, per chi abita in città, lo smog trasferiscono, per esempio, nella pelle viso.

Desiderate una bevanda contro il terribile freddo invernale? Provate anche acqua calda e miele, un toccasana per l’idratazione e un ottimo modo per energizzare l’organismo con zuccheri naturali e sani al 100%.

Lavarsi le mani aiuta a eliminare i germi?

Fra i metodi più indicati per contrastare influenza e infezioni c’è il lavaggio delle mani in acqua e sapone. 

Questo procedimento è estremamente importante in quanto l’azione combinata del sapone, che scompone germi e virus a livello molecolare, e acqua, che li fa letteralmente “scivolare” via dalle mani, rappresenta un modo sicuro per non rischiare di contrarre malattie o infezioni.

Per questo motivo è necessario lavarsi le mani con acqua e sapone più volte al giorno, possibilmente dopo aver toccato oggetti posti all’esterno della propria abitazione come tasti dell’ascensore, maniglie o ringhiere in spazi pubblici.

Perché installare un dispenser d’acqua?

In ufficio o in casa, un buon modo per idratarsi non è tanto portare con sé una bottiglia (che spesso viene dimenticata) quanto utilizzare un dispenser di acqua potabile. 

In questo modo si può utilizzare il proprio bicchiere o la propria tazza in tutta tranquillità, e bere acqua pura senza sostanze nocive. 

Naturalmente, mai dimenticarsi di effettuare una pulizia frequente e accurata, soprattutto nei luoghi come uffici o sale d’aspetto. Così sarà più semplice e piacevole idratarsi anche durante il periodo invernale!

2020-09-29T17:00:42+02:0026 Settembre 2020|
Torna in cima