Ristorante Fuzion Torino

Ottobre 26, 2021

Tutti Gli Articoli

“Da sette anni nel campo della ristorazione, prima in versione street food per poi passare al concetto vero e proprio di ristorante, oggi incontriamo Domenico Volgare, proprietario del locale Fuzion e sperimentatore di una cucina tutt’altro che convenzionale.
In contrasto con le tendenze dei ristoranti all you can eat, Domenico propone piatti dal gusto unico e originale, irripetibile, frutto di studi e idee maturati nel tempo e dall’esperienza pluriennale che gli ha permesso di dar vita al proprio stile inconfondibile.
Unendo i sapori della cucina orientale a quelli della cucina italiana, il nostro chef ci racconta la sua filosofia di ristorazione in chiave sostenibile e soprattutto genuina, che offre all’interno di Fuzion.
Dove potete sperimentare questa esperienza sensoriale? In via Alessandro Volta 4 b, a Torino.

Come descriveresti il tuo locale in tre parole?

Ristorante Fuzion Torino

Credo sia difficile definire un locale come il mio in poche parole.
Fuzion è un mix di tradizione, innovazione e ricerca. La proposta del menù è composta da piatti tradizionali che vengono rivisitati in una chiave sempre nuova, moderna, alternativa, grazie alla continua ricerca di materie prime e prodotti sostenibili.
Nella mia cucina, propongo il sushi come “contenitore di cultura”: la forma rimane invariata ma al suo interno i miei clienti possono trovare sempre nuove versioni dello stesso piatto in chiave italiana, con prodotti genuini e soprattutto a km 0: il tutto in linea con la visione dell’associazione cuochi slow food al quale appartengo.

1- Perché avete scelto Hydra e quali sono i vantaggi nell’avere acqua a km 0?

Ristorante Fuzion Torino

Ho scelto Hydra dietro consiglio di altri colleghi del mondo della ristorazione che, come me, sposano la causa plastic free dell’erogatore. Il vantaggio di avere acqua a km 0 nasce da un’attenzione particolare alla tematica green per il quale mi impegno sempre nel lavoro e all’interno del mio locale.
L’acquisto di un erogatore non è stata una scelta dettata dal risparmio. Grazie a Hydra non devo più acquistare bottiglie di plastica riducendone gli sprechi e i consumi dei trasporti che ne derivano. Non devo più occuparmi del classico “carico e scarico” delle casse d’acqua e ho guadagnato molto più spazio all’interno del mio locale.

Avete intrapreso altre iniziative a favore dell’ambiente?

Certamente. Fuzion ha preso parte a molti progetti a favore dell’ambiente. In primis, ho cercato di rendere il mio ristorante più “plastic free” possibile, eliminando per l’appunto le bottiglie d’acqua e contenitori che non fossero in materiale biodegradabile.
Inoltre, facendo parte dell’alleanza cuochi slow food, cucino rispettando la materia prima che si mette nel piatto: utilizzo solo prodotti biologici e del mio territorio, per salvarne la biodiversità.

Inoltre Fuzion collabora con un birrificio che utilizza il pane di recupero per la produzione della birra: la prima volta in cui ne ho sentito parlare mi aveva incuriosito ed ero già interessato al progetto. Quando poi ho avuto modo di provare in prima persona questo tipo di birra ho sposato la causa del recupero contro gli sprechi, perché il prodotto finale è davvero buono e, soprattutto, sostenibile. Come tutti i prodotti che offro ai miei clienti.

Sempre nell’ottica di evitare gli sprechi ho anche aderito all’app too good to go.
Sono del parere che sia sicuramente difficile cambiare totalmente il proprio stile di vita da un giorno all’altro, ma se ognuno di noi inizia nel proprio piccolo a fare qualcosa, a poco a poco si può fare la differenza.

Ristorante Fuzion Torino

Progetti per il futuro?

Ristorante Fuzion Torino

Ho lanciato un e-commerce con prodotti della linea Domenico Volgare e una linea di kit sushi con il quale le persone possono provare a riprodurre il sushi a modo proprio in casa, attraverso le video ricette dedicate.
Il progetto futuro è quello di introdurre anche i lievitati alla linea Domenico Volgare, come colombe e panettoni artigianali.
Un altro progetto è sicuramente quello di continuare con la cucina solidale, idea nata un anno fa durante il lockdown, grazie al quale otto ristoranti di Torino hanno unito spontaneamente le proprie forze per cucinare pasti da donare alle associazioni che aiutano le persone più svantaggiate.
Lo scorso anno siamo arrivati a 100.000 pasti donati in totale e vorremmo continuare ad aiutare, attraverso la cucina, tutti coloro che ne hanno bisogno.

 Che piatto ci presentate oggi?

Ristorante Fuzion Torino

Crepe in stile vietnamita

Una ricetta fusion a base di farina di riso e latte di cocco e farcita con gamberi e pancetta scottata, insalatina e maionese allo zafferano

Ricetta "Crepe in stile vietnamita"

Ingredienti:

  • 200 gr di Farina di Riso
  • 200 ml di Latte di Cocco
  • 200 ml acqua naturale
  • 1 cucchiaino di curcuma

Procedimento:

In una ciotola versare la farina di riso con il latte di cocco e mescolare insieme. Aggiungere l’acqua e continuare a lavorare l’impasto fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi. Aggiungere un cucchiaino di curcuma e mescolare.
In una padella antiaderente versare un filo d’olio, far scaldare bene e versare un misurino di pastella. Dopo cinque minuti girare la crepe e aspettare altri cinque minuti, finché non sarà cotta da entrambi i lati.

Per il ripieno:

Condire a piacere, noi consigliamo gamberi e pancetta scottata su un letto di insalatina fresca e maionese allo zafferano

Buon appetito!

Ristorante Fuzion Torino
vai al sito web