Novembre 8, 2020

Tutti Gli Articoli

In centro a Torino, a pochi passi dalla stazione Centrale, troviamo Suki, un vero e proprio Japanese Restaurant, elegante e riservato come la città che lo ospita e dalla cucina raffinata, sia per gli occhi che per il palato.
Un locale con un concept che riesce a stupire ed in cui si può gustare la vera Japanese Cuisine anche su un originale tatami e circondato da arredi di design dal tipico gusto nipponico, essenziale e di classe.
Fin dal benvenuto nel locale, sino a quando è il momento di salutarsi, si è immersi nella cultura giapponese, fatta di gentilezze e di delicatezza.

Il locale è curato nei minimi dettagli, dall’allestimento della sala alla mise en place ed accoglie gli Ospiti in un ambiente di lusso ed esclusivo, ideale per condividere occasioni intime e riservate o eventi privati ed aziendali.
I piatti sono dei piccoli capolavori di creatività che provengono dalla raffinata cultura nipponica e dalla cucina Fusion internazionale.

Parliamo di questa realtà con uno dei gestori del locale, Mario e con il sushi man Tashi.

1- Perché avete scelto Hydra e quali sono i vantaggi nell’avere acqua a km 0?

Abbiamo scelto acqua Hydra per una questione di comodità, ecologica e perché ci piace portare a tavola una bottiglia che parli di noi. Non solo porta il nostro brand come grafica, ma anche la forma che abbiamo scelto è essenziale in stile giapponese.

noleggio erogatore ristorante

Cosa ne pensano i clienti del locale?

Avere acqua a km zero è una scelta condivisa dai nostri clienti e ne comprendono anche il valore ecologico. È molto difficile che richiedano acqua in bottiglia. 

Come è stata la ripresa dopo il lockdown, avete pensato a nuove strategie?

Siamo un locale dinamico con un bel pubblico nei dintorni, quindi abbiamo attivato il servizio di take away e delivery, in questo modo siamo riusciti ad arrivare a casa del nostro pubblico con i nostri piatti ricercati.

Progetti per il futuro?

Abbiamo in progetto di aprire il nostro prossimo locale nei prossimi mesi, ma preferiamo ancora non “spoilerare” troppo!

 Che piatto ci presentate oggi?

Il piatto assolutamente da provare in questo locale si chiama Omakase, una degustazione del meglio del nostro menù, che comprende sette portate tra sushi e piatti caldi e che cambia ogni settimana in base alla selezione del nostro Chef Labang Donald Marcos.

Il Sushi man del locale, Tashi Samdup, ci presenta la ricetta per fare un perfetto Nigiri, piatto tipico della tradizione giapponese, espressione di questa cucina millenaria, composto semplicemente da riso e una fetta di pesce crudo. Deliziose polpettine di riso per sushi coperte da branzino, salmone o tonno crudi il cui segreto è quello di dosare un giusto equilibrio tra quantità di riso e pesce. 

Ricetta "Nigiri"

Ingredienti (per una porzione da 4 nigiri):

  • Riso Shijumai (per sushi, cotto) 50 g
  • Filetto di salmone (abbattuto, pulito e rifilato) 65 g
  • Aceto per sushi

Procedimento

Procedimento per il riso:

Porre il riso crudo in una ciotola di acqua fredda per lavarlo e  togliere l’amido, per almeno una decina di minuti.

Sciacquate e scolate il riso nell’hangiri (ciotola di legno giapponese) e ripetete questo passaggio fino a che l’acqua non sia trasparente, quindi circa per  6-7 volte.

Il primo grande segreto per un buon Nigiri è questo, avere pazienza di ripetere questi passaggi fino alla perfezione.
Cuocere il riso giapponese Shijumai e condirlo nell’aceto.

 

Procedimento per il riso:

Pulire il branzino in modo da togliere la testa, le viscere e poi procedete con un taglio lungo tutto il dorso del pesce, sopra la pinna. Quindi portate la coda del pesce alla vostra destra ed eseguite lo stesso taglio sopra la pinna, dalla coda verso la testa. Tagliate fino alla base della coda per ricavare un filetto.
Rifinire il filetto tirando via le lische eventuali presenti con una pinzetta 

Tamponate il filetto con un panno da cucina per asciugarlo bene e tagliate in obliquo e controfibra il filetto per ricavare 4 fettine tutte uguali, da circa 12 grammi l'una.
Ora è necessario inumidire la mano destra in poca acqua acidulata e tamponare leggermente su un supporto di stoffa pulito. Quindi con la mano destra prendete circa 10-15 grammi massimo di riso per sushi.
Pressando delicatamente date una forma ovale, stringendo il riso nel palmo della mano.

Gustare intingendo il pesce dei nigiri nella salsa di soia!

 

Buon appetito!

vai al sito web